"A vitta. Gh’ò domandòu a un vegettin de l’Antoa Ch’o fava a guardia a - e pegoe:
Comme o se ciamma quest’ oxellin che canta?
A l’è laudrinn - a a l’è,a fa o seu nïo in tæra, a s’arsa e a canta"

[La vita. Ho domandato ad un vecchietto dell’Antola che custodiva le pecore: Come si chiama quell’uccellino che canta? E’ l’allodola che fa il suo nido in terra, si alza e canta.]
Di Edoardo Firpo, rude ligure, insuperato maestro.

Back To Top